fbpx
Go to top

Le politiche attive

e il piano di formazione delle competenze

Geoparco

Le politiche attive

Le azioni progettuali dedicate alle Politiche attive si configurano come strategiche e coordinate verso l’obiettivo di individuare situazioni lavorative stabili, creazione di nuove occasioni lavorative,anche di lavoro indipendente, attraverso azioni di accompagnamento per la ricerca attiva,  il rafforzamento delle competenze dei lavoratori, azioni per la facilitazione dell’incontro tra domanda e offerta e l’attivazione di iniziative capaci di garantire il coinvolgimento degli attori,  pubblici e privati.

Servizi di supporto mirato

I Servizi di supporto mirato, gestiti dal gruppo di lavoro della Cooperativa Sociale Cellarius, si articolano in una serie di azioni e strumenti con focus sul lavoratore, sul gruppo di lavoro e sull’incontro domanda offerta.

Sono finalizzati ad individuare risorse, punti di forza e aree di miglioramento, a ricostruite e valutate esperienze personali, formative e lavorative pregresse, mappare competenze tecnico-specialistiche e trasversali, stabilire obiettivi personali e professionali e potenzialità, da sviluppare in relazione al progetto professionale di ciascun lavoratore.

Si collocano all’interno di un percorso di crescita personale e professionale, nel quale figure specialistiche accompagneranno i destinatari a proporsi al mercato del lavoro in modo consapevole, realistico e portando un valore aggiunto.

Prevedono:

  • Percorsi orientativi;
  • Azioni di accompagnamento e supporto e attività di counselling e ricerca attiva del lavoro;
  • Attivazione di gruppi di ricerca attiva (Job club);
  • Facilitazione dell’incontro domanda/offerta;
  • Sportelli Informativi;
  • Percorsi finalizzati a stimolare l’autoimprenditorialità, la creazione di cooperative sociali o altre formule di auto impiego;
  • Coaching per attivazione di nuovi percorsi imprenditoriali per la realizzazione di idee di impresa.

Servizi di animazione territoriale

Hanno la finalità di attivare le iniziative necessarie a garantire il coinvolgimento degli attori, pubblici e privati, e delle imprese del territorio, nella definizione di ambiti di intervento specifici tesi a promuovere occasioni di incontro domanda/offerta e il sostegno alla rete di servizi territoriali di politiche attive del lavoro.

Gli obiettivi specifici dell’azione sono:

  • Favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro;
  • Organizzare le attività, al fine di garantire un adeguato sostegno ai lavoratori coinvolti indirizzato al reinserimento lavorativo;
  • Garantire il raccordo con servizi pubblici e privati, territoriali, di formazione e di inserimento lavorativo;
  • Promuovere occasioni di incontro domanda/offerta, grazie ad un servizio di coinvolgimento mirato della rete imprenditoriale locale e della cooperazione sociale;
  • Promuovere il sostegno alla rete dei servizi territoriali.

Formazione professionale

Le attività per la Formazione di base e specialistica, all’interno di un sistema integrato dedicato alle Politiche attive, hanno l’obiettivo di sostenere il processo di rafforzamento delle competenze dei lavoratori in tema di manutenzione, conservazione, valorizzazione del patrimonio del Parco e garantire al contempo professionalità spendibili nel mercato del lavoro in una futura ricollocazione dei destinatari in ruoli differenti sia nell’ambito del lavoro dipendente sia del lavoro autonomo o imprenditoriale.

Il piano di formazione delle competenze

Formazione trasversale

Dedicata alla formazione e aggiornamento in tema di sicurezza nei luoghi di lavoro con l’obiettivo di:

  • Sviluppare una sensibilità collettiva verso i temi della sicurezza nei luoghi di lavoro
  • Garantire strumenti di conoscenza in materia di salute e sicurezza
  • Migliorare le condizioni lavorative e dei luoghi di lavoro, per tutelare la sicurezza del lavoratore, di soggetti terzi, dei collaboratori
Formazione di base e specialistica

Il piano di formazione è articolato in varie aree di intervento complementari ai cantieri che saranno attivati per il reimpiego dei lavoratori:

Pianificazione e manutenzione sentieristica

L’intervento si pone come supporto alla attivazione dei cantieri dedicati alla “Pianificazione e manutenzione dei sentieri” previsti nelle sotto-aree del territorio del Parco Geominerario e finalizzati alla sistemazione e la manutenzione straordinaria della sentieristica esistente.

Modulo base: 25 ore – Modulo specialistico: 20 ore

Manutenzione ordinaria edifici

L’intervento si pone come supporto alla attivazione dei cantieri dedicati alla “Manutenzione ordinaria” previsti nelle Aree di intervento e finalizzati alla manutenzione del patrimonio immobiliare e alle sue pertinenze sia di tipo preventivo che correttivo.

Modulo base: 25 ore – Modulo specialistico: 20 ore

 

Scansione atti, documenti e sistema archivi

L’intervento si pone come supporto alla attivazione dei cantieri dedicati alla “Scansione atti, documenti, sistemazione archivi” partendo dalla documentazione presente nei luoghi che raccontano tale percorso (es. Museo dell’Ossidiana, Museo dell’Arte Mineraria di Iglesias, l’Archivio storico minerario IGEA).

Modulo specialistico: 25 ore

Messa in sicurezza e/o chiusura pozzi gallerie canali

L’intervento si pone come supporto alla attivazione dei cantieri dedicati alla “Messa in sicurezza e/o chiusura pozzi, gallerie e canali”.

Modulo base: 25 ore – Modulo specialistico: 30 ore

 

 

Valorizzazione dell’ambiente e educazione ambientale

L’intervento si pone come supporto alla attivazione dei cantieri dedicati alla “Valorizzazione dell’ambiente e educazione ambientale” finalizzati all’ideazione, realizzazione e gestione di pacchetti/percorsi da affiancare/integrare a quelli già esistenti.

Modulo base: 25 ore – Modulo specialistico: 30 ore

Tutela ambientale

L’intervento si pone come supporto alla attivazione dei cantieri dedicati alla “Tutela ambientale.” finalizzati a garantire una costante tutela ambientale del Parco e a prevenire il rischio incendio.

Modulo base: 30 ore – Modulo specialistico: 25 ore

 

Formazione specialistica aggiuntiva

L’offerta di formazione specialistica aggiuntiva sarà definita a valle dell’analisi dei fabbisogni emersi e del Bilancio di competenze previsti nella fase di Supporto mirato. Tale offerta potrà essere dedicata allo sviluppo delle competenze trasversali al fine di mantenere e acquisire competenze richieste in diversi ambiti, organizzativi e sociali, che consentono di gestire efficacemente le transizioni nel mercato del lavoro.

Per tutto il periodo di emergenza sanitaria le attività dedicate alle Politiche attive saranno erogate attraverso l’utilizzo di una piattaforma per l’e-learning e videoconferenza. I destinatari potranno fruire di tutti i servizi accedendo con qualsiasi dispositivo collegato alla rete Internet (PC, smartphone, tablet) attraverso credenziali di accesso (user-id e password) che saranno fornite a ciascun lavoratore. 

Facebook
YouTube
LinkedIn